TERNI, VICENDA AIDAS, OTTAVO GIORNO DI SCIOPERO DELLA FAME

2014-02-21 16.40.42La vicenda Aidas richiama l’attenzione del mondo politico. Alcune lavoratrici della cooperativa – 118 dipendenti, in totale, da 13 mesi senza stipendio – insieme al segretario provinciale della Uil, Gino Venturi stanno attuando da 8 giorni lo sciopero della fame. Chiedono il pagamento degli stipendi arretrati, ma si accontenterebbero anche di una sola mensilità e trasparenza sul futuro della cooperativa attualmente commissariata. Sono proprio le prospettive a creare preoccupazione. Sull’Aidas ci sarebbe l’interesse di diversi soggetti, ma il punto è di mantenere gli attuali livelli occupazionali.

Questa mattina le lavoratrici e Venturi sono stati visitati da un medico che li ha sottoposti al prelievo del sangue e alla misurazione della pressione trovandoli molto deboli, secondo quanto riferisce una nota della stessa Uil, ma con l’umore alto. Altre tre lavoratrici sarebbero pronte ad aggiungersi alla protesta. Oggi le lavoratrici, che nei giorni passati hanno scritto anche al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, hanno ricevuto la solidarietà della rsu dell’Ast e, nel tardo pomeriggio, la vista dei rappresentanti del consiglio comunale guidati dal presidente Giorgio Finocchio e del sindaco Di Girolamo. In mattinata sono state visitate anche dai rappresentanti del Movimento5Stelle: il senatore Stefano Lucidi (M5S) accompagnato da Luca Simonetti che ha annunciato la visita anche il sen. Giorgio Benvenuto.

La prossima settimana, intanto, dovrebbe tenersi un incontro in prefettura anche con il commissario della cooperativa.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*