Terni, Thyssen, amministratore delegato Ast, animo profondamente agitato per Cassazione

ThyssenKrupp
ThyssenKrupp
ThyssenKrupp

(umbriajournal.com) TERNI – E’ molto preoccupato l’amministratore delegato dell’Ast, Marco Pucci. “L’ormai prossimo pronunciamento della Cassazione agita profondamente il mio animo. Pur avendo piena fiducia nel corso della giustizia, consapevole che un innocente non può e non deve essere condannato”.

Lo dice Pucci in vista dell’udienza, il 24 aprile, per il processo per il rogo nello stabilimento di Torino della ThyssenKrupp in cui morirono sette operai e che lo vede imputato insieme ad altri cinque dirigenti. Lo ha detto durante il discorso di apertura del convegno “A 130 anni all”acciaieria di Terni-L’impresa e la città”, alla biblioteca dello stabilimento ternano. Secondo l’attuale amministratore delegato di Ast, che al momento dell’incidente era responsabile marketing e commerciale dell’azienda e che in appello è stato condannato a sette anni di reclusione per omicidio colposo, l’incidente di Torino lo vede imputato “pur non avendo avuto all’epoca alcuna delega che potesse giustificare il mio coinvolgimento”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*