TERNI, RAFFICA DI ARRESTI DA PARTE DELLA POLIZIA DI STATO

Polizia

polizia-volante-sportello-2_1Sta dando i suoi frutti il nuovo piano di controllo del territorio messo a punto dalla Questura di Terni. La standardizzazione dell’attività dei servizi di prevenzione e contrasto, effettuata in maniera capillare e costante, ha portato solo negli ultimi due giorni ad una raffica di arresti, denunce ed espulsioni. Mercoledì mattina, alle 9:30, due uomini, visibilmente ubriachi, sono entrati in un’enoteca di Piazza Tre Monumenti, hanno preso una bottiglia di vino e si sono rifiutati di pagarla, minacciando la commessa. E’ intervenuta la proprietaria del locale ha chiamato la Volante che ha portato i due in questura, dove sono stati identificati.

Cittadini rumeni, uno di 38 anni residente a Terni e uno 39 senza fissa dimora in Italia, entrambi con precedenti penali per furto. Dopo i controlli di rito, quando ormai si erano tranquillizzati, sono stati rilasciati. Alle 12:45, erano di nuovo in negozio, questa volta a chiedere alla commessa 102 euro, la somma che “avevano pagato in questura per la multa che la Polizia aveva fatto loro per colpa sua”. Se la commessa non avesse pagato, le avrebbero mandato tre o quattro amici a distruggere il negozio. La proprietaria ha chiamato di nuovo la Polizia e gli agenti della 3° Sezione della Squadra Mobile li hanno portati, a fatica, nuovamente in questura, ma questa volta li hanno arrestati e rinchiusi nelle celle di sicurezza per tentata estorsione, resistenza a Pubblico Ufficiale e ricettazione, addosso al 39enne, infatti, è stata trovata una carta di credito risultata rubata a dicembre a Torino. Giovedì mattina, con rito direttissimo, sono stati condannati a 1 anno di reclusione, pena sospesa, e a una multa di 200 euro.

Sempre mercoledì, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico ha arrestato una coppia di italiani pluripregiudicati, una napoletana di 36 anni e un romano di 41, per aver rubato in un supermercato. I due erano stati visti attraverso le telecamere a circuito chiuso mentre toglievano dalle confezioni numerosi cosmetici, per un valore di centinaia di euro, nascondendoseli addosso e in borsa, per poi pagare alla cassa solo una confezione di candeggina. E’ arrivata una pattuglia della Volante che li ha arrestati; durante la perquisizione domiciliare sono saltati fuori altri generi alimentari rubati sempre lo stesso giorno in un altro supermercato cittadino.

Ieri mattina, nel rito direttissimo, il giudice ha convalidato l’arresto, rimandando il processo, su richiesta del difensore. Ieri pomeriggio, una pattuglia della Volante ha incrociato una coppia che si aggirava con fare sospetto in via Manzoni. Al controllo, sono risultati entrambi pregiudicati per reati di varia natura, tra cui furto in abitazione. Romani, 21 anni la donna e 40 l’uomo, incapaci di dare una spiegazione plausibile riguardo alla loro presenza in città, sono stati allontanati con Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di fare ritorno a Terni per tre anni. Un’altra pattuglia della Volante, ieri pomeriggio, durante una serie di controlli ai call center e ai negozi di ortofrutta cittadini, in Piazza del Mercato ha rintracciato un albanese di 32 anni e un tunisino di 26, irregolari in Italia. Entrambi già colpiti da un precedente ordine del Questore di Terni al quale non avevano ottemperato sono stati denunciati per la violazione e portati all’Ufficio Immigrazione per la successiva espulsione dal Territorio Nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*