TERNI, PICCHIA LA CONVIVENTE CHE CHIAMA LA POLIZIA: ARRESTATO

Violenze

INAUGURATO LO SPORTELLO DI ASCOLTO PER LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA DOMESTICA  PRESSO LA FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO MANGIAGALLIDovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali il 47enne, di origini meridionali e residente a Terni, che la scorsa notte ha preso a calci e pugni la sua compagna di 37 anni, causandole ferite giudicate guaribili in 15 giorni salvo complicazioni. Ferite al volto, all’orecchio, alla spalla, al ginocchio, ecchimosi e escoriazioni in tutto il corpo per futili motivi.    Quando questa mattina intorno alle 5:00 l’uomo è rientrato a casa, ha trovato gli agenti che lo hanno portato in questura, dove ha ammesso di aver picchiato la donna, dicendo che era stata la prima volta.

Le testimonianze raccolte dagli investigatori, hanno permesso di appurare invece che anche in altre occasioni l’uomo aveva maltrattato la compagna che non era però ricorsa alle cure dei medici, né aveva richiesto aiuto alle Forze dell’Ordine.

Ieri notte, dopo che il compagno ha sbattuto la porta di casa, ha chiamato il 113 che ha subito richiesto l’intervento del 118. La donna è stata portata in ospedale, dove si trova ancora in osservazione. Ha raccontato agli operatori di un rapporto “malato”, condizionato da una gelosia immotivata, con discussioni sempre più frequenti, tanto da rendere impossibile la convivenza.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*