Terni, controlli nel Primo Maggio, minore segnalato per possesso di stupefacenti

Trentatreenne si toglie la vita nella sua casa, dramma a Foligno
Trentatreenne si toglie la vita nella sua casa, dramma a Foligno

Nel corso del ponte del 1° maggio la Polizia di Stato ha intensificato i servizi di prevenzione e controllo del territorio, anche con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine.

Nel corso dei controlli, sono stati rintracciati due cittadini di nazionalità Ucraina, entrati in Italia per turismo e poi trattenutisi irregolarmente sul territorio nazionale. Sono stati accompagnati presso L’Ufficio Immigrazione denunciati ed espulsi dal territorio nazionale.

Alle ore 01,30 della notte tra il 2 e 3 maggio personale della Squadra Volante ha rintracciato nei pressi della Piazza dei Bambini e delle Bambine due cittadini tunisini, irregolari sul territorio nazionale e con diversi precedenti per reati in materia di stupefacenti. Uno dei due è stato denunciato perché inottemperante all’Ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale mentre il secondo dopo il controllo è stato rilasciato in quanto sottoposto alla misura cautelare dell’Obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Nella serata dei carri allegorici, nel corso e dei servizi di prevenzione della diffusione delle sostanze stupefacenti, in Piazza dei Bambini e delle Bambine è stato fermato un minorenne di 16 anni di nazionalità rumena il quale è stato trovato in possesso di un pezzo di hashish che l’adolescente ha dichiarato di aver acquistato per uso personale.

Il minore è stato accompagnato per il sequestro e la contestazione dell’illecito. Al termine il ragazzo è stato affidato alla madre.

Una pattuglia della Squadra Volante ha denunciato per violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale una badante ucraina di 53 anni la quale nonostante la cessazione del rapporto di lavoro per licenziamento non intendeva lasciare l’abitazione di una anziana. La stessa ha anche opposto resistenza ai poliziotti della Volante ed è stata accompagnata in Questura e dopo la denuncia ha liberato l’abitazione dai propri effetti personali consentendo in tal modo di ridare serenità all’anziana signora.

Personale del Reparto Prevenzione Crimine ha effettuato controlli nel Comune di Narni in occasione dei festeggiamenti connessi alla Corsa all’Anello. I controlli sono stati finalizzati alla prevenzione dei reati predatori e al controllo dell’immigrazione clandestina nonché a vigilare sul regolare svolgimento, soprattutto nelle ore serali, dei festeggiamenti dato il notevole afflusso nelle taverne vari rioni narnesi.

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio che hanno viste impiegate 24 pattuglie della Squadra Volante e 12 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche, sono state controllate complessivamente 327 persone e 131 veicoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*