Terni: Allagamento Sottopasso Via Breda

IMG_3218(umbriajournl.com) TERNI – Allagamento Sottopassovegetazione non tagliata nel fiume, buche sulle strade, semafori disallineati,  strada laterale del sottopasso mai messa in funzione, cartelli eternamente coperti con un sacchetto di plastica, mancanza di piste ciclabili, marciapiedi non adatti ai disabili, traffico pesante indirizzato verso (e dallo stretto ponte dell’oro) a trafficatissima e pericolosa via Eclo Piermatti, mancanza dei cartelli che indicano con chiarezza ai camionisti dove si trova l’ingresso merci delle acciaierie evitando che quelli nuovi percorrano inutilmente e due volte via Breda e viale Brin per tornare indietro a Prisciano  … Il nubifragio di oggi con il conseguente allagamento è solo uno dei problemi che affligge la zona, una cartina di tornasole di una macchina dell’amministrazione comunale che funziona male e che a meno di un anno dal rinnovo del consiglio comunale vorrei che i cittadini di Terni non dimenticassero. Devo purtroppo constatare che la denuncia costante di questi problemi, nel corso di questi anni, in qualità di consigliere circoscrizionale di minoranza, con interrogazioni, atti di indirizzi, comunicati stampa, blog e social media sono serviti solo a stimolare un po’ l’amministrazione comunale che insegue i problemi e non dimostra di avere la forza di perseguirli e risolvere.

Il sottopasso di via Breda, poi ha una storia che gli abitanti di Borgo Bovio ma anche quelli che lo attraversano, ricordano molto bene. Per anni via Breda fu chiusa per un cantiere, la cui conduzione fu contestata e tolta al primo affidatario dei lavori che pare abbia fatto valere le sue ragioni in sede processuale: oltre la beffa, il danno patrimoniale per la comunità. Rifatta la gara il sottopasso fu inaugurato in fretta e furia, prima di una tornata elettorale locale e qualche tempo dopo messo  finalmente in funzione e il  suo lavoro onestamente lo ha fatto ma per come è configurato necessità di una manutenzione che deve essere costante specie in stagioni cosi piovose per evitare un altro allagamento. Nessuno ha mai capito però perché i semafori sono posti a sinistra della corsie laterali che servono e non a destra.

Mi è capitato di vederli accessi per la chiusura del passaggio a livello che riguarda appunto le corsie secondarie,  e il traffico inutilmente fermo per il rosso che qualche macchina, non della zona, rispetta fino a quando lo strombazzamento di chi sta dietro lo costringe  finalmente a passare con molte perplessità e accidenti per … Le foto evidenziano la  necessità di una urgente  manutenzione del letto del fiume e quella di proibire l’attraversamento dei Tir di ponte dell’Oro, trionfalmente annunciato dall’assessore comunale che ha la delega del traffico, che ha fatto mettere i cartelli di divieto d’accesso per i mezzi pesanti  e che non ha mai attuato e nessuno sa per quale motivo come nessuno sa perché la corsia che costeggia la fabbrica non è stata mai attivata. Difficile pensare che in questo spezzone di amministrazione la giunta risolva, con un minimo di visione progettuale, i problemi della zona, … il mio contributo, fatto di denunce ma anche di proposte posso però garantire che fino all’ultimo non mancherà.

Claudio Pace Terni 10.7.2013 Blogger Consigliere prima circoscrizione Terni Est – Gruppo Consiliare PDL –
Un video dell’intervento di un operaio per risolvere il problema dell’Allagamento Sottopasso. Il comune di Terni spiega nel LINK il funzionamento dell’impianto antiallagamento del sottopasso prima della sua consegna. Il problema dei marciapiedi di via Breda non per i disabili La questione dei cartelli mascherati 

[wzslider autoplay=”true” lightbox=”true”]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*