Ternano arrestato per evasione, Polizia denuncia anche minore

Dosi cocaina e coltellino, denunciato a Terni
Dosi cocaina e coltellino, denunciato a Terni

TERNI – Giornata intensa quella di ieri per l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, numerosi gli interventi effettuati dalla Squadra Volante che hanno portato ad un arresto e a varie denunce. Un ternano di 58 anni è stato arrestato per evasione dalla detenzione domiciliare, disposta dal Tribunale di Terni per i reati di violenza privata e interruzione di pubblico servizio. L’uomo che ieri non è stato trovato nella sua abitazione è stato arrestato e nei suoi confronti è stata applicata la misura più grave degli arresti domiciliari.

Questa notte, la Volante è intervenuta in due casi su richiesta di due coppie di genitori che non avevano visto i figli rientrare. Gli agenti hanno rintracciato i ragazzi, tre ternani, in due parchi cittadini, completamente ubriachi. Due sono stati riaffidati ai genitori, uno è stato accompagnato al Pronto Soccorso e tutte e tre sono stati segnalati per ubriachezza in luogo pubblico.

Un minorenne rumeno residente a Terni è stato denunciato per furto; il minore era stato visto ieri pomeriggio dalla Volante, insieme ad altri due ragazzini, mentre, in Piazza Carrara, in sella ad una bicicletta, discuteva animatamente con un adulto. Agli agenti intervenuti, l’uomo, un cittadino straniero, ha riferito di aver riconosciuto la sua bicicletta, che gli era stata rubata proprio prima, e stava chiedendo al ragazzino di riconsegnargliela. Accompagnati in questura, mentre gli altri due sono risultati estranei al fatto, il minore ha ammesso di aver rubato la bicicletta e di averlo fatto “per noia”. E’ stato denunciato per furto e riaffidato ai genitori.

E’ stato segnalato come assuntore alla locale Prefettura, invece, un infermiere ternano, fermato ad un posto di controllo dagli agenti del Reparto Prevenzione Crimine. Alla guida della sua auto, è stato trovato in possesso di 3 grammi di hashish, oltre alla segnalazione, è scattato anche il ritiro della patente di guida.

Un’attività di prevenzione intensa quella della Polizia ternana, un controllo del territorio capillare finalizzato ad intercettare, tra l’altro, proprio quegli individui che arrivano in città con il solo fine di commettere reati, soprattutto reati predatori, come i furti in appartamento. Un’attività intensa e continua, che solo ieri ha portato all’allontanamento con Foglio di Via Obbligatorio di un cittadino rumeno che è stato sorpreso in via Di Vittorio, a bordo di un’auto con targa francese, fermo in attesa. Dai controlli al terminale è risultato proveniente da un campo nomadi della capitale e con numerosi precedenti penali per furto con scasso, uno commesso a Viterbo lo scorso luglio. L’uomo, che non è stato in grado di fornire spiegazioni in merito alla sua presenza a Terni, è stato munito di Foglio di Via Obbligatorio; si ritiene che fosse in attesa di alcuni complici arrivati con lui per fare un sopralluogo nella zona e che si sono dileguati alla vista della Volante.

Ed è proprio in questo tipo di attività che si rivela ancora una volta preziosa la collaborazione dei cittadini residenti, che “vivendo” il quartiere hanno l’immediata percezione delle situazioni anomale o poco chiare. Le loro segnalazioni e il tempestivo intervento della Polizia permettono continuamente, in molti casi, di sventare furti e di prevenire reati, facendo allontanare le persone sospette.

Infine, all’avvio oggi una serie di incontri tra la Polizia di Stato ternana, nella persona del Dirigente dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico, il Vice Questore Aggiunto Giuseppe Taschetti, e gli insegnanti dell’Istituto Comprensorio “Giovanni XXIII” di Borgo Rivo per illustrare i percorsi di intervento nel segnalare situazioni di disagio familiare e minorile, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità e di tutela dell’infanzia e dell’adolescenza.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*