Tentata truffa dello specchietto a Ellera di Corciano

Truffatori fuggono oscurando al targa con un telo arancione

Tentata truffa dello specchietto a Ellera di Corciano. Truffatori fuggono oscurando al targa con un telo arancione

Tentata truffa dello specchietto a Ellera di Corciano

da un nostro lettore
Questa mattina io e mia moglie ci trovavamo nel parcheggio del supermercato Hurrà ad Ellera di Corciano quando ad un certo punto passando accanto ad una macchina parcheggiata accanto al cancello del medesimo esercizio commerciale ci siamo sentiti suonare e lampeggiare. A quel punto si sono affiancati un ragazzo (capelli corti castani, 30-35 anni, alto circa 180 cm chiare origini del sud e una ragazza che era alla guida capelli corti neri ricci) che ci accusavano di avergli rovinato lo specchietto sinistro.

Così siamo scesi dall’auto per verificare l’accaduto e non appena l’uomo della macchina è sceso, pensando di non essere visto, ha graffiato il nostro sportello posteriore con un oggetto appuntito in modo da simulare l’incidente.

Essendoci accorti di ciò abbiamo subito deciso di contattare le forze dell’ordine ma appena preso il telefono in mano l’uomo ha aperto il portabagagli ed ha tirato giù una tendina arancione scuro per oscurare la targa posteriore dopodiché è risalito di fretta in auto e sono ripartiti di corsa impedendoci in questo modo di vedere la targa e quindi denunciarli per la tentata truffa e per il danneggiamento della nostra auto. La macchina di questi due malviventi è una Citroen C4 grigio scura.

L’accaduto è stato già segnalato alle forze dell’ordine ma segnalando ciò anche al Vs giornale (sempre molto vicino ai cittadini umbri e alle conseguenti problematiche quotidiane) speriamo di rendere noto tutto ciò alla comunità in modo da sensibilizzare tutti alla massima attenzione e nella speranza di assicurare questi due “criminali” alla giustizia.

Sperando di essere da voi letto e pubblicato per evitare che altre persone cadano in queste truffe vi porgo i miei più cordiali saluti.

Tentata truffa

 

5 Commenti su Tentata truffa dello specchietto a Ellera di Corciano

  1. mi spiace per l’accaduto e se beccati debbono pagare. Quel che non condivido è la frase: ” CHIARE ORIGINI DEL SUD ” poteva a limitarsi a dire origini meridionali o provenienti dal sud Italia, la parola CHIARE denota una forma di razzismo come se tutti quelli di “CHIARE ORIGINI DEL SUD” sono tutti truffatori.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*