Succede a Spello, ubriaco provoca incidente e si scaglia contro carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Foligno, nella tarda serata di giovedì 2 aprile, hanno arrestato F.S., 40enne della provincia di Bari già noto alle forze dell’ordine, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
Erano quasi le 21, quando un uomo di 40 anni mentre era alla guida di un utilitaria provoca un sinistro stradale in una strada centrale di Spello.

L’uomo che, come in seguito si accerterà presumibilmente aveva bevuto qualche bicchierino di troppo, urta una vettura ferma sul margine della carreggiata con il conducente all’interno e dopo termina la sua corsa contro il marciapiede opposto.

Immediatamente le persone intervenute, tra cui anche un Appuntato dell’Arma libero dal servizio, intuiscono che condizioni psicofisiche del 40enne non sono delle migliori. L’uomo nonostante il suo veicolo sia pesantemente danneggiato tenta anche di ripartire per allontanarsi, senza curarsi neanche dell’altro conducente che ha riportato delle contusioni dal violento urto, nonostante i ripetuti inviti ad attendere i soccorsi che gli vengono rivolti anche da un Carabiniere in borghese.

Ma all’arrivo di una gazzella del Nucleo Radiomobile di Foligno la situazione precipita forse perché nonostante le sue condizioni il 40enne intuisce le possibili conseguenze, pertanto l’uomo fa su tutte le furie e sia avventa contro i Carabinieri, sotto gli occhi sbigottiti di alcune persone che erano accorse per l’incidente e che assistono all’aggressione gratuita ai militari condita di minacce, epiteti e spintoni.

Alla fine i militari, nonostante tutto riescono ad immobilizzarlo e condurlo in caserma. Una volta giunto presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Foligno l’uomo viene dichiarato in stato di arresto per Resistenza e Lesioni a pubblico ufficiale in quanto i militari riportano anche delle contusioni agli arti per la resistenza opposta dall’uomo, che poi si scoprirà essere già noto per varie vicende penali passate.

Dopo le formalità di rito, su ordine del PM della Procura della Repubblica di Spoleto, il 40enne viene accompagnato presso la sua abitazione di Perugia agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Il quarantenne però viene anche denunciato in stato di libertà per le Lesioni colpose provocate al conducente dell’altro automezzo contro cui era andato a sbattere, per il Rifiuto di sottoporsi al all’accertamento per la verifica del suo stato di ebbrezza (forse perché in passato ha già subito il ritiro della patente per guida in stato di ebbrezza) e per Omissione di soccorso.

Questa mattina il 40enne è stato condotto davanti al Tribunale di Spoleto dove il giudice, oltre a convalidare l’arresto, ha disposto l’obbligo di presentazione alla Stazione Carabinieri di Ponte San Giovanni in attesa del giudizio, obbligo a cui dovrà adempiere con i mezzi pubblici perché anche la patente di guida gli è stata ritirata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*