Sub morti, anche accertamenti sulle bombole

GROSSETO – L’autopsia e soprattutto anche accertamenti tecnici sulle attrezzature da sub. Il sostituto procuratore di Grosseto, Stefano Pizza, che coordina le indagini sul decesso dei tre sub ha disposto questo.

Fabio Giaimo, 57 anni, Gianluca Trevani, 43, e Enrico Cioli, 32, residenti a Perugia e a Bastia Umbra sono morti ieri a largo delle isole Formiche per un tragico incidente.

Un primo esame delle salme è in corso all’obitorio di Grosseto: presenti, insieme ai medici legali, anche lo stesso magistrato oltre a personale della Capitaneria di porto. Gli accertamenti sulle bombole da sub sono stati disposti per capire se la morte possa essere stata eventualmente causata da un mal funzionamento dell’attrezzatura.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*