Stroncone, incendio Cores, diversi malori, 2 vigili del fuoco in ospedale

Una decina in totale i malori e due vigili del fuoco finiti in ospedale per accertamenti per domare le fiamme sprigionatesi all’interno della Cores, azienda di materiali plastici di Vascigliano di Stroncone. Solo l’intervento tempestivo del 115, comunque, ha evitato conseguenze facilmente immaginabili. Conseguenze, secondo il coordinamento vigili del fuoco della Cgil Fp “…delle condizioni estreme prodotte dalle elevate temperature, ma anche da scelte, come il continuo innalzamento dell’età pensionabile che costringe persone con oltre 60 anni a svolgere attività di soccorso”.

Una situazione a cui si aggiunge l’assenza di notizie sul rinnovo della “Campagna anti-incendi”: “LaRegione – spiega il sindacato – deve stringere i tempi perché l’estate si preannuncia complicata e si deve fare il possibile per aumentare personale operativo”. Nel corso della giornata Thomas De Luca e Andrea Liberati, consigliere comunale e regionale del M5S, hanno sollecitato interventi tempestivi dei sindaci di Terni, Narni e Stroncone “per porre in essere tutte le misure precauzionali per la tutela della salute pubblica”. Un invito condiviso anche dal consigliere regionale Emanuele Fiorini (Lega Nord).

L’incendio è stato spento solo all’alba di lunedì, 6 luglio 2015, e dopo un’intera nottata di lavoro, i vigili del fuoco sono riusciti ad avere la meglio sulle fiamme. L’incendio è divampato nella tarda serata di domenica. Sono serviti ben 320 mila litri d’acqua oltre all’intervento di diversi mezzi provenienti da Terni, Amelia, Rieti, Todi e Perugia. Ingenti i danni, si parla di centinaia di migliaia di euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*