Spray al peperoncino per bloccare nigeriano che minacciava persone e poliziotti

E' ACCADUTO A TERNI IN VIA LARGO MANNI

Spray al peperoncino per bloccare nigeriano che minacciava persone e poliziotti

Spray al peperoncino per bloccare nigeriano che minacciava persone e poliziotti

Durante i servizi di controllo effettuati nelle ultime ore, gli agenti della Squadra Volante di Terni sono intervenuti nel parcheggio di Largo Manni per sedare le intemperanze di uno straniero che molestava i passanti. All’arrivo della Polizia di Stato, l’uomo – un nigeriano di 32 anni – ha iniziato a minacciare sia i presenti che i poliziotti, che per calmarlo sono dovuti ricorrere allo spray al peperoncino, due di loro, comunque, sono dovuti ricorrere alle cure dei sanitari.

Dai controlli è emerso che al nigeriano erano già stati notificati tre ordini del Questore a lasciare il Territorio Nazionale, e precisamente da Perugia, Viterbo e Terni, dopo che gli era stato rifiutato un permesso di soggiorno per richiesta asilo e avendo perso un primo ricorso in Corte d’Appello, si era successivamente appellato in Cassazione.

Su disposizione del Pubblico Ministero Raffaele Iannella è stato arrestato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e nella direttissima il Giudice Federico Bona Galvagno lo ha condannato all’obbligo di firma in Questura. Dall’inizio del 2017, sono 191 le persone espulse dal Territorio Nazionale, mentre 72 sono i fogli di via obbligatori e i divieti di ritorno emessi dal Questore di Terni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*