Spoleto: Sequestrati i bilanci del Comune, indagato Cerquilini

spoleto_comune_1SPOLETO – I carabinieri hanno sequestrato questa mattina i documenti relativi agli ultimi bilanci del Comune di Spoleto. I militari della Compagnia di Spoleto, guidati dal capitano Fabio Rufino, hanno agito nell’ambito di un’indagine aperta dalla procura e che vede al momento come iscritto nel registro degli indagati il direttore generale dell’ente, Angelo Cerquiglini. A quest’ultimo, contestualmente all’attività di sequestro della documentazione, è stato notificato in mattinata un avviso di garanzia.

L’inchiesta è relativa alla questione dei conti comunali falsati venuta alla luce nelle ultime settimane grazie all’intenso lavoro di cinque consiglieri di opposizione: Gianmarco Profili, Angelo Loretoni, Fabrizio Cardarelli, Antonio Cappelletti e Zefferino Monini. Diversi i milioni di euro iscritti erroneamente a bilancio secondo l’opposizione, che ha controllato dato per dato il bilancio consuntivo 2012 e quelli precedenti. Lo stesso Cerquiglini durante l’ultimo consiglio comunale, il 17 giugno, aveva ammesso l’esistenza di poste insussistenti.

Dichiarazioni che avevano portato il sindaco Daniele Benedetti e la sua Giunta a rimuovere dall’incarico di direttore generale e dirigente del settore finanziario e controlli Angelo Cerquiglini, aprendo contestualmente una fase di verifiche, tuttora in corsa. Ora, però, ad analizzare i rendiconti ed a capire se veramente sono stati commessi illeciti penali, ci penseranno i carabinieri coordinati dal procuratore capo Gianfranco Riggio. (giornaledellumbria.it)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*