Primi d'Italia

SPACCIATORE TERNANO ARRESTATO DALLA POLIZIA

POLIZIAdrogSEQUESTRATA(UJ.com3.0) TERNI – Rientrava in casa dopo aver fatto la “spesa”, con un’anonima busta di generi alimentari sottobraccio, ma gli agenti dell’Antidroga, che lo controllavano già da alcuni giorni, lo hanno fermato ed hanno aperto la busta: all’interno 160 grammi di cocaina, suddivisa in 16 cilindri solidi di 10 grammi ciascuno. E’ successo in un tardo pomeriggio del fine settimana, nel quartiere San Giovanni. La Squadra Antidroga durante i servizi quotidiani finalizzati alla prevenzione dello spaccio di sostanze stupefacenti, aveva notato che nella zona, dove abita anche un noto spacciatore ternano, di 52 anni, già condannato per reati in materia di droga, disoccupato ma con un alto tenore di vita, c’era un andirivieni anomalo di giovani, conosciuti come abituali consumatori di sostanze stupefacenti.

Gli agenti, dopo qualche servizio di appostamento, hanno deciso di intervenire e, dopo aver trovato la cocaina nella busta, hanno perquisito la sua abitazione, cantina compresa. E’ proprio in cantina che hanno trovato, oltre a due bilancini di precisione e tutto il materiale per confezionare le dosi da vendere, un’enorme quantità di sostanza usata per tagliare la cocaina, in particolare di creatina. Ai successivi controlli di laboratorio, la cocaina sequestrata è risultata purissima, e va detto che negli ultimi periodi in ogni dose di cocaina sequestrata, la percentuale di sostanza stupefacente trovata, non supera il 10%, mentre il resto è dato da sostanze da taglio, tipo il lattosio, la mannite ed appunto la creatina. Con la quantità di cocaina e di creatina sequestrate in questa operazione, si sarebbero potute confezionare dosi di sostanza stupefacente per un valore di 30.000 euro, considerato che la cocaina, opportunamente tagliata, viene venduta in genere a 60/80 euro al grammo. Il 52enne, arrestato e giudicato con rito direttissimo, è stato condannato ad 1 anno e 6 mesi, da scontare nella propria abitazione.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*