Spacciatore straniero e clandestino, arrestato dai Carabinieri di Todi

Ubriaco si schianta contro il guardrail: lievemente ferito ma denunciato

Nei giorni scorsi i Carabinieri della Compagnia di Todi sono stati a lungo impegnati in varie attività di controllo del territorio, coordinate dal Comando provinciale di Perugia, finalizzate a contrastare l’uso e lo spaccio di sostanze stupefacenti in tutta la Media Valle del Tevere.
In tale contesto i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile tuderte, hanno tratto in arresto C.A., 20enne albanese, senza fissa dimora, clandestino nel territorio italiano, che è stato bloccato nel marscianese, subito dopo aver ceduto una dose di cocaina ad un operaio del luogo.

La successiva perquisizione eseguita nei confronti dello straniero ha poi permesso ai Carabinieri di rinvenire un’ulteriore dose di sostanza stupefacente dello stesso tipo. Costui quindi, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Caserma di Todi, in attesa del rito direttissimo, a seguito del quale il Giudice del Tribunale di Spoleto, dopo aver convalidato l’arresto, ha emesso nei suoi confronti una misura coercitiva.

Inoltre, nel corso degli accertamenti eseguiti nei confronti del cittadino albanese è emerso che, nella stessa giornata, aveva ceduto altre dosi di cocaina a due soggetti sempre di Todi. Per quest’ultimi acquirenti è scaturita la segnalazione all’U.T.G. della Prefettura di Perugia, quale assuntori di sostanze stupefacenti, con il conseguente ritiro per giorni trenta, della patente di guida.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*