Spacciatore nigeriano con eroina nella pancia, arrestato dalla Mobile

xxxSpacciatore nigeriano tenta la fuga dopo aver ingerito eroina ma viene fermato e arrestato. Il fatto è accaduto sabato in via del Macello. Gli agenti della sezione criminalità diffusa della squadra mobile hanno notato due giovani: uno di loro di origine chiaramente maghrebina e l’altro di etnia africana. I due parlavano, confabulavano e si muovevano con circospezione. Infine si scambiavano qualcosa. A questo punto è scattato il blitz ma, mentre il maghrebino riesce a dileguarsi, l’altro, che aveva tentato disperatamente di darsi alla fuga, è stato fermato e perquisito. Si tratta di Obiy Anthony Osuala, di 38 anni, regolarmente residente a Gualdo Tadino.

Gli agenti, insospettiti dal tentativo di fuga del giovane, non gli hanno trovato nulla indosso ma lo hanno portato in ospedale per accertamenti, all’esito dei quali è stato individuato, all’interno del retto, un “corpo estraneo” che poco dopo è stato recuperato. Si tratta di un involucro termosaldato contenente eroina, per più di 20 grammi, certamente destinata allo spaccio al dettaglio sulla piazza perugina.

Il giovane corriere è stato tratto in arresto. Nel frattempo, sono in corso ulteriori indagini volte ad identificare l’interlocutore del nigeriano e il destinatario della sostanza stupefacente trasportata.

Il nigeriano arrestato annovera diversi precedenti penali specifici per spaccio di sostanze stupefacenti ma anche per reati contro il patrimonio come la truffa: nello specifico, nel 2012 era stato arrestato per la gestione “abusiva” di un internet-point e segnalato per clonazione di carte di credito.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*