Spacca gomme pattuglie vigili urbani di Bastia Umbra, denunciato

Individuato, denunciato e accusato di danneggiamento, di interruzione di pubblico servizio, porto di oggetto atto a offendere, al di fuori dell’abitazione e senza giustificato motivo. Sono questi i tre reati a carico del soggetto che avrebbe bucato e squarciato gli pneumatici delle auto di pattuglia della Polizia Municipale di Bastia Umbra. Tre sono dunque i capi d’accusa. La persona identificata sarebbe un italiano, senza alcun precedente a carico. Il presunto responsabile è stato denunciato alla procura e invitato a nominare un difensore.

Sequestrato, inoltre, lo strumento che il responsabile avrebbe utilizzato per forare le gomme delle autovetture: un paio di forbici. Lo ricordiamo sono otto pneumatici, uno per ciascun veicolo: Fiat Scudo (ufficio mobile), Alfa Giulietta, Fiat Bravo, Punto.

L’atto è stato compiuto per due notti consecutive, in via della Rocca, nei pressi della nuova sede del comando, mettendo fuori uso tutti i mezzi auto in loro possesso, impedendo alla polizia municipale di compiere i loro compiti istituzionali. Le pattuglie erano parcheggiati proprio a ridosso della nuova sede della Polizia Municipale.

Presentazione dispositivi contro infrazioni codice strada sindaco Ansideri Carla Menghella Fabrizia Renzini
Carla Menghella, Comandante Polizia municipale di Bastia Umbra

“Esprimo tutta la mia soddisfazione per il risultato ottenuto – dice Carla Menghella, comandante della Polizia Municipale di Bastia Umbra -, è stato il frutto di un lavoro di squadra, l’efficacia di tutto il corpo degli Agenti. Lavoro nel quale ciascuno ha contribuito alla raccolta di indizi e informazioni che hanno condotto alla individuazione del presunto responsabile di un reato particolarmente esecrabile, quale l’atto vandalico”.[divider] [box type=”warning” ]L’area del parcheggio delle auto della polizia municipale, già in parte poste sotto sorveglianza (la telecamere ha permesso di individuare il presunto autore dell’atto vandalico ndr), sarà posta, ora, sotto il controllo totale delle macchine da presa.[/box]

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*