Sorvegliato speciale arrestato a Foligno, durante controllo territorio

Si tratta di un pluripregiudicato che, nonostante i divieti, se ne andava  a spasso per la Città

Sorvegliato speciale arrestato a Foligno, durante controllo territorio

Sorvegliato speciale arrestato a Foligno, durante controllo territorio

I Carabinieri di Foligno, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando provinciale di Perugia,  hanno posto in essere numerosi controlli relativi alla circolazione stradale concentrati sia sulle arterie principali che nei quartieri periferici della città della Quintana.

In particolare i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Foligno hanno tratto in arresto H.E., trentenne di origine albanese, pluripregiudicato che, noncurante delle prescrizioni impostegli dalla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza e, pur avendo subito la revoca della patente da oltre due anni, circolava per la città alla guida di una Yamaha R6 di proprietà del cugino.

Una condotta che, in violazione dell’obbligo impostogli dalla misura di prevenzione di vivere onestamente rispettando le leggi, non è sfuggita ai Carabinieri dell’aliquota radiomobile di Foligno che hanno sorpreso il trasgressore in flagranza.

Dopo le formalità di rito  ed in attesa dell’udienza di convalida, l’arrestato è stato condotto presso la sua abitazione in Foligno in regime di arresti domiciliari. Il motociclo invece è stato sottoposto a sequestro per la confisca poiché privo di copertura assicurativa.

Sorveglianza speciale

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
 La sorveglianza speciale di pubblica sicurezza è una misura di prevenzione regolata dalla Legge n. 1423 del 27 dicembre 1956 e successive modifiche. Sia in Italia che in Europa si è più volte discusso della sua ammissibilità costituzionale e della conformità ai principi contenuti nella Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali o CEDU, in quanto può essere applicata anche solo sulla base di sospetti e senza nessuna prova di commissione di illeciti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*