Sorpreso a rubare all’interno di un’auto, arrestato dai carabinieri

Nel corso del tardo pomeriggio di ieri i Carabinieri del Nucleo Investigativo hanno arrestato per furto aggravato, un pregiudicato S.M classe ’67 di Terni che, dopo avere forzato lo sportello di una “Smart” si era impossessato di una borsa ed altri effetti personali ivi custoditi.

L’uomo, già gravato da precedenti specifici, è stato notato da una pattuglia del Nucleo Investigativo aggirarsi nei pressi del parcheggio attiguo alla “passeggiata” con l’evidente intento di scegliere il giusto obiettivo da “colpire”. Ritenendo quindi imminente la consumazione di un furto, i militari hanno deciso di seguirlo con lo scopo di impedire eventuali atti criminosi.

L’intuizione si è così rivelata giusta, infatti dopo pochi minuti i militari notavano S.M. che, avvicinatosi ad un’autovettura “Smart” ivi parcheggiata, munito di uno “spadino” realizzato artigianalmente, con una mossa repentina forzava uno degli sportelli e, dopo avere rovistato all’interno della stessa, si impossessava di una borsa ed altri effetti personali custoditi al suo interno.

Il malvivente veniva immediatamente bloccato dai militari e, evidentemente sorpreso per quanto gli stava accadendo, tratto in arresto, in attesa del giudizio direttissimo che si terrà nei prossimi giorni presso il Tribunale di Terni.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario che, all’oscuro di tutto, si trovava con moglie e figlio ancora all’interno dei giardini della “passeggiata”.

I Carabinieri richiamano l’attenzione dei cittadini affinché evitino di lasciare all’interno delle autovetture, soprattutto se visibili dall’esterno, borsoni o effetti personali che possano così attirare l’attenzione di eventuali malintenzionati.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*