Sorpreso dai Carabinieri di Umbertide, tenta la fuga ma si frattura una gamba

UMBERTIDE – Un giovane albanese di 22 anni è ricoverato presso l’ospedale di Città di Castello con 25 giorni di prognosi in seguito alla frattura scomposta di tibia e perone, procuratasi nel tentativo di sfuggire ai Carabinieri che lo stavano inseguendo. Il fatto è accaduto un paio di notti fa ad Umbertide. Una pattuglia di militari della locale Stazione, nel corso dei consueti servizi perlustrativi, verso le 03.00, transitando in una strada del centro, ha notato una persona nascosta tra due autovetture parcheggiate. I militari hanno immediatamente fermato la marcia ed il capo equipaggio è sceso per bloccare la persona. Costui, oramai scoperto, alla vista dei Carabinieri si è dato alla fuga a piedi, inseguito a poca distanza dai militari. Dopo alcune centinaia di metri il giovane, vistosi quasi raggiunto, nel tentativo disperato di sottrarsi alla cattura non ha esitato a lanciarsi da un muro alto circa tre metri. La caduta è stata però disastrosa ed il fuggitivo è rimasto a terra. Soccorso dagli stessi Carabinieri, e successivamente dal 118, è stato trasportato presso il pronto soccorso di Umbertide ove, come detto, gli è stata riscontrata la frattura scomposta di tibia e perone venendo successivamente trasferito e ricoverato a Città di Castello. Le indagini dei militari hanno consentito di appurare che il 22enne, da poco in Italia, è senza fissa dimora. Quando è stato sorpreso dai Carabinieri, con tutta probabilità era in procinto di commettere un furto in danno di un’autovettura in sosta o presso uno dei numerosi negozi presenti nel centro di Umbertide. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*