Sorpreso a spacciare all’Ottagono, aveva eroina e hashish

Sorpreso a spacciare all'Ottagono, aveva eroina e hashish
Sorpreso a spacciare all'Ottagono, aveva eroina e hashish

Sorpreso a spacciare all’Ottagono, aveva eroina e hashish.
Ieri pomeriggio gli uomini della Squadra Volante, diretti dal Commissario Capo Adriano Felici, hanno realizzato una operazione antidroga all’interno del complesso immobiliare dell’Ottagono, che notoriamente costituisce un’area calda sul fronte dello spaccio di sostanze stupefacenti. Al loro arrivo in zona, gli agenti hanno avuto l’immediata conferma che la loro iniziativa di monitorare proprio quell’area era stata più che azzeccata. Infatti le Volanti, entrate nel parco interno al complesso immobiliare, assistevano praticamente in diretta ad una scena di spaccio.
In particolare, notavano un soggetto – successivamente identificato per un cittadino tunisino classe 1986 – che consegnava qualcosa ad alcuni ragazzi seduti su una panchina, ricevendo in cambio del denaro.

Il tunisino, non appena si avvedeva dei poliziotti, si dava a precipitosa fuga, gettando via uno zainetto che fino ad un attimo prima teneva in mano. Malgrado il tentativo di farla franca, il maghrebino veniva presto raggiunto e bloccato dagli agenti, ai quali peraltro non era sfuggito il fatto che, durante la fuga, il giovane aveva gettato in terra qualcosa.

Si trattava di tre involucri in cellophane contenenti complessivamente circa un grammo e mezzo di eroina e di un pezzetto di hashish. Inoltre, nello zaino abbandonato prima di fuggire, il tunisino deteneva un altro frammento di hashish ed alcune decine di euro, subito sequestrate in quanto ragionevolmente costituenti provento dell’attività di spaccio.

Ma i guai per il 29enne non erano finiti.Infatti, dopo averlo condotto in Questura, gli agenti hanno cercato di perquisirlo per verificare se tra i suoi vestiti vi fosse dell’ulteriore stupefacente.

Quando ha capito l’intenzione delle Volanti, egli ha dato in escandescenza e si è scagliato contro un agente, che nell’occasione ha riportato alcune contusioni ed abrasioni successivamente giudicate guaribili in 7 giorni.

Alla fine, comunque, l’uomo è stato domato e perquisito e all’interno dei suoi boxer sono state rinvenute altre tre stecchette di hashish, per un peso totale di circa 20 grammi. Per l’accaduto, il tunisino è stato quindi arrestato dalla Polizia con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, nonché di resistenza, violenza e lesioni a P.U.

Infine, egli è risultato inottemperante ad un recente ordine di lasciare l’Italia, sicché è stato denunciato per il corrispondente reato. Domattina il nordafricano verrà giudicato per direttissima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*