Sisma Umbria, i numeri dell’attività del sistema di protezione civile regionale

Si provvederà all’allestimento di 700 posti letto, anche all’interno di strutture ricettive

Sisma Umbria, i numeri dell’attività del sistema di protezione civile regionale

Sisma Umbria, i numeri dell’attività del sistema di protezione civile regionale. Questi i numeri del sistema di protezione civile della Regione Umbria per far fronte alla situazione di emergenza post terremoto nelle zone colpite. Si provvederà, in base alle richieste provenienti dai Comuni interessati dal sisma, all’allestimento di 700 posti letto, anche all’interno di strutture ricettive preposte all’accoglienza alla popolazione, di cui 400 a Norcia, 230 a Cascia e i rimanenti nei comuni di Preci e Scheggino. A ciò si aggiungerà il montaggio di 40 tende, di cui più della metà a Cascia e le rimanenti a Norcia e Scheggino, e l’allestimento di due cucine da campo, una a Norcia centro e l’altra nella frazione di San Pellegrino. Il lavoro impegnerà oltre 100 volontari.

Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria alla popolazione, sono costanti i contatti tra la Centrale operativa del 118 e il Servizio di protezione civile. Non risultano particolari problemi legati alla agibilità degli ospedali. Trentacinque anziani residenti nella struttura dell’Azienda pubblica di servizi alla persona “Fusconi-Lombrici-Renzi” di Norcia sono stati trasferiti all’ospedale della città; sono state inoltre attivate 2 ambulanze del modulo sanitario regionale con cinque volontari a supporto dell’ospedale di Norcia, mentre alcune persone con problemi sanitari stanno facendo richieste di trasferimento in altre abitazioni o container. Verrà realizzato un ponte radio a Norcia per agevolare e rendere più fluide le comunicazioni.

Per quanto riguarda la situazione attuale della viabilità, si rileva, per le strade statali o di competenza Anas, l’interruzione temporanea del traffico della SS 685 dal km 38+700 al km 32 (Galleria “Balza Tagliata”) per crollo alcune pannellature della galleria e vari massi sulla sede viabile e l’interruzione temporanea del traffico della SS 685 dal km 21 al confine regione Marche per danni viadotto competenza Anas Marche.

Per le strade provinciali: interruzione temporanea del traffico della SP 477 di Castelluccio – Intero tratto, per distacco materiale dalla scarpata di monte; interruzione temporanea del traffico della SP 476 sub 3 di Norcia – dal km 2+500 al km 4+850, per distacco materiale instabile dalla scarpata di monte e conseguente danneggiamento tratto di barriera paramassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*