Primi d'Italia

SIGILLO: DUE ARRESTI PER RAPINA E LESIONI AGGRAVATE

Controlli dei Carabinieri

CARABINIERI NELLA NOTTE(UJ.com3.0) GUBBIO – Il potenziamento dei servizi in arco notturno disposti dalla Compagnia Carabinieri di Gubbio ha favorito la brillante operazione dei Carabinieri delle Stazioni di Fossato di Vico e Nocera Umbra. Nella notte di domenica due cittadini di nazionalità rumena, in evidente stato di ebbrezza alcolica, dopo essere entrati all’interno di un night club in Sigillo, avevano preteso di consumare gratis bevande alcoliche in compagnia di alcune ballerine. Avuto il netto rifiuto del proprietario i due rumeni, approfittando di un attimo di distrazione dello stesso, erano riusciti ad asportare alcune bottiglie di alcol dal locale che però poi avevano deciso di consumare all’interno. Il proprietario del night, accortosi di quanto stava accadendo, aveva cercato di far desistere i due uomini i quali, di contro, si sono scagliati con violenza contro di lui aggredendolo con pugni al volto e calci agli arti inferiori. Usciti fuori dal locale, i due rumeni sono poi rientrati all’interno e, con il pretesto di scusarsi dell’inconveniente, hanno aggredito nuovamente il titolare del locale colpendolo al viso con un oggetto in ceramica dal peso di circa 750 grammi. Vista la gravità del fatto, una ballerina, appartatasi dentro un camerino, contattava la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Gubbio che prontamente inviava sul posto due autovetture. I militari delle Stazioni di Fossato di Vico e Nocera Umbra, giunti sul posto, riuscivano a bloccare i malviventi e ad indentificarli in:
• B. D. 22enne;
• B. O. 25enne.

Nel frattempo il titolare del night club, ricorso alle cure dei sanitari dell’ospedale civile di Gubbio veniva riscontrato affetto da trauma cranico e giudicato guaribile in 10 giorni salvo complicazioni. I Carabinieri traevano quindi in arresto i due uomini per i reati di rapina e lesioni. I due rumeni venivano associati al carcere perugino di “Capanne” a formalità di rito espletate.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*