Primi d'Italia

SICUREZZA UMBERTIDE, POLIZIA, INTESA PROVINCIA E COMUNE

UMBERTIDE – E’ stato firmato in Comune a Umbertide il protocollo di intesa tra Comune e Provincia di Perugia per garantire maggiori controlli e sicurezza a Umbertide. L’intesa è stata firmata dal sindaco Marco Locchi e dall’assessore provinciale Domenico De Marinis, alla presenza dei rispettivi comandanti delle forze di polizia locali Gabriele Tacchia e il maggiore Ascenzio Stazi della polizia provinciale. L’accordo prevede un esercizio coordinato tra le polizie locali dei due Enti allo scopo di garantire una maggiore presenza di agenti in città e nell’intero territorio comunale. L’assessore De Marinis ha sottolineato l’importanza e il significato dell’accordo: “I nostri territori vivono un momento di particolare difficoltà anche dal punto di vista della sicurezza. La crisi economica ha ulteriormente acuito i fenomeni di criminalità, che mettono in ulteriore difficoltà le piccole e medie imprese e le famiglie. Anche per questi motivi sono sempre più indispensabili le collaborazioni non solo tra le forze di polizia locale, ma anche tra queste e le forze dell’ordine. L’accordo rientra nel programma di costruzione di rete di servizi ai cittadini e ai Comuni che la Provincia ha attuato come punto cardine del lavoro di questi cinque anni di legislatura.

Noi abbiamo continuato nella realizzazione di questo programma nonostante le vicissitudini istituzionali e il clima di incertezza che ruota da tempo attorno al ruolo delle Province. Per quanto riguarda il nostro corpo, abbiamo intessuto una rete di servizi per costruire la “polizia di prossimità”, facendo fronte a situazioni di emergenza e anche nell’ottica della prevenzione dei reati. L’accordo prevede anche scambi di informazioni e formativi, oltre al monitoraggio dei risultati che scaturiranno da questo protocollo di intesa, per affinare le azioni in vista delle necessità del territorio. Siamo a disposizione del Comune di Umbertide in pieno spirito di servizio”. Il sindaco Locchi ha ricordato che questo tipo di accordo serve anche a superare i limiti che le polizie locali hanno, limiti derivanti dagli organici ridotti o dal tipo di organizzazione che ogni corpo si dà. Ad esempio, la polizia municipale non ha la dotazione delle armi e quindi per determinati servizi la collaborazione si rende indispensabile. “Ogni azione – ha affermato il Sindaco – è utile per arginare il fenomeno della criminalità, che è sempre in espansione”. L’assessore alla polizia municipale Maria Chiara Ferrazzano ha sottolineato come l’accordo tra le due polizie locali rafforza le iniziative assunte dal Comune sul fronte della sicurezza per incrementare l’attività di monitoraggio e controllo del territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*