Sicurezza, Carabinieri, 4 Persone deferite in stato di libertà

Bimba nata morta, cartella clinica al vaglio degli investigatori

Continua il contrasto alla microcriminalità diffusa da parte degli uomini della Compagnia Carabinieri di Perugia, intensificatosi in questo periodo di esodo estivo grazie ad una potenziata presenza di autovetture dislocate sul territorio, al fine di rispondere, nella maniera più adeguata, alla richiesta di sicurezza avanzata dai cittadini perugini.

Con l’accusa di ricettazione in concorso sono stati deferiti in stato di libertà due cittadini Tunisini O.K. classe 84 e Z.S. classe 91 poiché sorpresi in giro per la città di Perugia a bordo di un ciclomotore risultato oggetto di furto nel mese di Luglio 2014. Il ciclomotore, oggetto di refurtiva veniva successivamente restituito all’avente diritto.

Nel corso del fine settimana poi si sono intensificati i controlli notturni agli individui sottoposti a misure cautelari, a seguito dei quali è stato deferito in stato di libertà B.A.I. Tunisino classe 81, poiché sebbene sottoposto agli arresti domiciliari, il controllo dei carabinieri non permetteva di riscontrarne la regolare presenza in abitazione.

Inoltre, Militari della dipendente Stazione carabinieri di Castel del Piano, durante mirati controlli seguiti ad attività di indagine, hanno denunciato a piede libero un giovane italiano D.T. classe 82 poiché all’interno del proprio appartamento aveva avviato una proficua attività di giardinaggio, coltivando 5 piante di canapa indiana, alte all’incirca 1,5 metri, tutte sequestrate.

I Militari del medesimo reparto hanno altresì segnalato alla locale Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo – 2 giovani trovati in possesso di modica quantità di stupefacente.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*