Si ubriaca invece di accudire anziana, nei guai badante ucraina

Arrestato durante Notte Bianca a Terni, rientra in Italia con nome falso
Arrestato durante Notte Bianca a Terni, rientra in Italia con nome falso

Intervento delle Volanti ieri pomeriggio a Villa Pitignano in un appartamento ove dimora una 92enne non autosufficiente.

E’ stata la figlia a sollecitare l’arrivo della polizia perché poco prima aveva deciso di effettuare una inattesa visita domenicale nell’appartamento dell’anziana madre, ove ha avuto una amara sorpresa.

Nessuno ha aperto alla porta nonostante ripetuti tentativi; dopo una lunga attesa e l’accesso con una copia delle chiavi e una scena per loro agghiacciante: l’anziana donna versava in stato di abbandono da ore, parzialmente svestita e costretta ad alimentarsi da sola nonostante le precarie condizioni fisiche e la necessità di continue cure ed assistenza, fornitele giorno e notte da una collaboratrice domestica.

In una stanza, in evidente stato confusionale da ebbrezza alcoolica, la badante, una ucraina 52 enne, trovata profondamente assopita.

La polizia ha ricostruito la vicenda chiarendo che l’ucraina era stata chiamata dal sabato mattina nell’appartamento dalla connazionale che si occupa giorno e notte per tutta la settimana dell’ assistenza all’anziana, per sostituirla nel week-end per un po’ di svago.

Evidente la grave responsabilità della straniera che non ha adempiuto ai propri obblighi: per tale motivo è stata denunciata per abbandono di persona incapace.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*