Si ribalta Tir, autista muore schiacciato nella cabina

Si ribalta Tir, autista muore schiacciato nella cabina
Si ribalta Tir, autista muore schiacciato nella cabina

Si ribalta Tir, autista muore schiacciato nella cabina
Un autista, Gianmichele Festuccia, originario di Rieti, è morto questa mattina poco dopo le 9 schiacciato dalla cabina del suo articolato in un incidente avvenuto lungo la E45.

Il camionista, per cause ancora in corso di accertamento presso la polizia stradale di Città di Castello, ha perso il controllo dell’autoarticolato che stava conducendo ed è finito nella scarpata. La tragedia si è consumata in un attimo poco prima dell’uscita Umbertide sud lungo la corsia di marcia che procede verso Perugia.

Il camion, che trasportava riso e soia, è volato di fuori rotolando su sé stesso e per piombare lungo la complanare che costeggia la E45. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo. Al personale sanitario del 118, accorso subito sul luogo della tragedia, non è rimasto che confermare il decesso del reatino. Sul posto di sono portate due pattuglie della Polstrada tifernate e tre squadre dei Vigili del fuoco.

Si è dovuto attendere il nulla osta del magistrato affinché il pesante mezzo potesse essere rimesso in posizione e permettere anche la rimozione del cadavere dell’autista.

Nell’incidente non sono rimaste coinvolti altri mezzi e la circolazione, anche grazie all’intervento del personale dell’Anas, non ha subito deviazioni né congestioni. La vittima è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale di Città di Castello.

Si ribalta Tir

[AFG_gallery id=’15’]

1 Commento su Si ribalta Tir, autista muore schiacciato nella cabina

  1. Anch’io sono un autotrasportatore e faccio la e45 2 volte a settimana e ringrazio l’anas o per chi esso per come la tengono curata!!!! Quel poveraccio e’ cascato in una scarpata e da oggi non e’ più con la propria famiglia. E se fosse stato una delle migliaia di buche che ci sono, la colpa di chi e’? Solo che lui non c’è più!!! Come lui tanti altri!!! Condoglianze alla famiglia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*