Primi d'Italia

Sfruttamento prostituzione minorile, Carabinieri di Terni arrestano sette persone

foto sfruttamento (4)(umbriajournal.com) TERNI – Sono tre ragazze originarie dell’est europeo le minori coinvolti nel presunto giro di prostituzione smantellato dai carabinieri di Terni. Hanno tra 15 e 17 anni. Sette le persone arrestate dai militari, tra loro anche la madre di una delle ragazze.

L’inchiesta, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e dalla Procura di Perugia, è scattata a seguito della denuncia di una madre coraggio. La donna, che si era insospettita su strani allontanamenti da casa della figlia quindicenne, ha deciso di denunciare la cosa ai Carabinieri di Terni.

I militari hanno, così, scoperto un giro di baby squillo, con tre minorenni che erano solite prostituirsi in due appartamenti del centro storico di Terni. All’alba di questa mattina, l’esecuzione del provvedimento delle ordinanze di custodia cautelare emesso dal gip della Direzione distrettuale antimafia di Perugia su richiesta della locale Procura.

A carico delle 7 persone arrestate, il reato di induzione, favoreggiamento, sfruttamento, gestione e organizzazione dell’esercizio della prostituzione da parte delle tre minorenni. Tra i clienti finiti in carcere due insospettabili impiegati di Spoleto che organizzavano anche dei festini con le ragazze. Uno dei due – secondo quanto riferiscono gli inquirenti – pare essere un albergatore.

In carcere anche la madre di una delle tre ragazzine, accusata di aver favorito la prostituzione della figlia quindicenne. Tre i provvedimenti per altrettanti clienti ternani con il divieto di avvicinamento alle minorenni. Tutti incensurati anche i frequentatori, ternani, delle baby squillo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*