Sequestro in Ast, Corpo forestale dello Stato Terni confisca rottami ferrosi

L'OPERAZIONE È CONDOTTA DA UNA DECINA DI FORESTALI E RIGUARDA I FORNITORI DELL'ACCIAIERIA

Sequestro in Ast, Corpo forestale dello Stato Terni confisca rottami ferrosi

Sequestro in Ast, Corpo forestale dello Stato Terni confisca rottami ferrosi.  C’è massimo riserbo sul sequestro effettuato nella giornata di mercoledì all’Ast di Terni. Uomini del Nucleo Investigativo polizia ambientale e forestale del Comando Provinciale di Terni, insieme al Corpo Forestale dello Stato, hanno operato all’interno del sito dell’acciaieria AST di Terni sequestrando il carico di 6 tir contenente rottami ferrosi. Da quanto appreso sembrerebbe ci siano delle presunte irregolarità sulla natura dei rifiuti stessi.

E’ una grossa operazione dalla quale ancora non trapela nulla. Nel sequestro sembrerebbe che l’Ast non sia coinvolta, ma piuttosto pare sia cadura nella rete dei forestali  una ditta che riforniva l’Ast di metalli pesanti che arrivavano da un fornitore esterno all’Ast. Formalmente si tratta di metalli pesanti che servono alla produzione degli acciai speciali, ma cosa sia veramente sarà accertato successivamente. Nell’attività di indagine hanno operato una decina di forestali, anche con l’utilizzo di un elicottero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*