Sequestrata ecstasy e marijuana, due gli arresti a Gallipoli, uno è perugino

SONY DSCIeri notte i carabinieri del Nucleo Operativo di Gallipoli hanno arrestato due giovani Francesco Bianchi, ventinovenne di Perugia ed il minorenne di anni diciassette M.M. di Monteroni di Lecce con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.
L’operazione è avvenuta nel contesto dei serrati controlli, eseguiti con l’ausilio dei carabinieri del XI Battaglione Puglia, all’interno delle discoteche e dei locali pubblici.

Proprio all’interno di uno di questi locali, i carabinieri, hanno notato strani movimenti di alcuni soggetti ed hanno deciso di controllarli. Così, mentre lo stavano bloccando, Bianchi che ha fatto cadere un involucro contenente sei dosi di ecstasi (mdma) e sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di circa trenta euro in banconote da piccolo taglio ritenute provento di spaccio.

Continuando l’attività i carabinieri hanno perquisito anche la sua di villeggiatura e qui, in un barattolo da caffè, insieme alla chiavi della sua autovettura, aveva occultato venti grammi di marijuana e dieci di hashish, oltre al materiale per il confezionamento. Su disposizione del Pubblico Ministero – Dott.ssa Roberta Licci – l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

I carabinieri nel frattempo hanno individuato un altro ragazzo sospetto, minorenne, sorprendendolo con quindici dosi di ecstasi, ed una boccetta contenente un liquido dall’odore pungente, che egli stesso ha indicato come popper o pop, una droga di nuova generazione dagli effetti allucinogeni di breve durata.

Il giovane, inoltre, aveva settantacinque euro, ritenuti provento di spaccio. Il Pubblico Ministero del Tribunale per i Minorenni – Dott.ssa Anna Carbonara – ha disposto gli arresti presso la Casa di Prima Accoglienza.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*