Sentenza Codep, depuratore di Bettona, tre condanne per traffico illecito

Condannati solo tre imputati, così si chiude il processo Codep

Sentenza Codep, depuratore di Bettona, tre condanne per traffico illecito. Condannati solo tre imputati, così si chiude il processo Codep. Caduti però tutti i reati più gravi: l’associazione a delinquere, il disastro ambientale e l’avvelenamento di acque. Per traffico illecito di rifiuti sono stati condannati oggi dalla Corte d’assise di Perugia l’ex presidente di Codep Graziano Siena, a 4 anni, il consigliere Stefano Zanotti, a due anni (concesse le attenuanti generiche, pena sospesa) e Gianni Berretta a tre anni. Dieci sono state le assoluzioni. Il processo è durato più di tre anni, con il Pm che aveva chiesto condanne pesanti. La pronuncia dei giudici, presidente Gaeteno Mautone, a latere Giuseppe Noviello, è arrivata al termine di una camera di consiglio durata sei ore. I tre imputati dovranno anche pagare una provvisionale di 50 mila euro al Ministero dell’Ambiente, 20mila al Comune di Bettona, 10mila ai Comuni di Bastia e Bevagna, 5 al Comune di Cannara, più il risarcimento del danno da liquidare in separata sede.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*