Scontri al Curi, commerciante confessa: “Ho lanciato io il sasso che ha ferito il giovane”

Scontri al Curi, commerciante confessa: “Ho lanciato io il sasso che ha ferito il giovane”
scontri curi IL MESSAGGERO

Scontri al Curi, commerciante confessa: “Ho lanciato io il sasso che ha ferito il giovane”

Ho lanciato il sasso che ha colpito il ragazzo al Curi, denunciato Ieri mattina si è presentato in Questura ed ha chiesto di parlare con la D.I.G.O.S. .

Ai poliziotti della Sezione Tifoserie ha riferito di sentirsi in colpa per il gesto compiuto e di volersi assumere le proprie responsabilità per un gesto dettato dall’ira, compiuto sabato pomeriggio fuori dallo stadio Curi: aveva lanciato un sasso in direzione del pullman del Cesena.

Commerciante, 43enne, incensurato, non appartenente ai gruppi Ultras ma grande appassionato del Perugia, arrabbiato da un risultato sportivo non soddisfacente, aveva atteso l’uscita del pullman del Cesena e aveva sfogato la propria rabbia con quel lancio del sasso.

Quando ha visto cadere lo steward si è molto impressionato e il senso di colpa è diventato insopportabile, aggravato dalla consapevolezza che prima o poi le immagini avrebbero rivelato l’autore del gesto sconsiderato: ecco il desiderio di chiedere scusa a tutti per l’errore commesso e il suo mettersi a disposizione della giustizia.

L’uomo, viste le circostanze, è stato segnalato alla A.G. in stato di libertà; per lui sono state avviate le procedure per il D.A.S.P.O. .

Proseguono, nel massimo riserbo, gli accertamenti egli investigatori sugli episodi delittuosi commessi da un piccolo gruppo di tifosi del Perugia in occasione  dell’ultimo incontro casalingo con il Cesena; sono attesi importanti sviluppi già nelle prossime ore.

Scontri al Curi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*