Scippo via della Pallotta, svolta nelle indagini

A Parma ieri pomeriggio è stato fermato dai carabinieri un giovane, anche lui marocchino, sospettato si essere stato l’autore materiale di quel gesto tragico

Scippo via della Pallotta, svolta nelle indagini

Scippo via della Pallotta, svolta nelle indagini

Era il 5 ottobre 2015. Passeggiava tranquillamente tra via della Pallotta e via dei Filosofi a Perugia. Loredano Maranini, il 72 enne perugino, lo faceva tutti i pomeriggi. All’improvviso uno sconosciuto, o forse più di uno, ha tentato di scippargli il borsello. L’anziano nel tentativo di difendersi è caduto a terra sbattendo la testa. La sua vita si è spezzata il giorno dopo in un letto di ospedale. La sua morte ha sconto l’intera città di Perugia. E il dolore e la rabbia dei suoi cari e di quanti l’avevano conosciuto. Un trentasettenne marocchino era stato arrestato e poi rilasciato, grazie ad alcune testimonianze, a far sgretolare tutte le convinzioni dell’accusa. Non sarebbe stato lui.

Le parole del figlio, dopo la scarcerazione del marocchino hanno fatto hanno clamore pubblicamente aveva sottolineato che “con quel provvedimento di scarcerazione ho ricevuto uno schiaffo”.

Delle novità ci sarebbero adesso, una clamorosa svolta. A Parma ieri pomeriggio è stato fermato dai carabinieri un giovane, anche lui marocchino, sospettato di essere stato l’autore materiale di quel gesto tragico che ha portato alla morte di Maranini.

E’ stato arrestato. Al momento, però, non si conoscono con esattezza i dettagli dell’operazione, forse qualche cosa in più potrà trapelare nei prossimi giorni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*