San Feliciano, quattro ragazzi intossicati in piscina tornano a casa

piscina(umbriajournal.com) MAGIONE – Riaperta questa mattina la piscina di San Feliciano dove ieri, a causa di un guasto nell’impianto di smaltimento del cloro, quattro bambini avevano accusato disturbi gastrointestinali e lievi dermatiti. Ricoverati all’ospedale Santa Maria della Misericordia a Perugia, sono stati tutti dimessi in giornata dopo gli opportuni controlli e le terapie adeguate. La chiusura della struttura è stata revocata dopo che i referti chimici della piscina suddetta effettuati dal laboratorio ARPA hanno evidenziato che i valori sono rientrati nella conformità.
«L’immediata riapertura della struttura – spiega il Sindaco Massimo Alunni Proietti – è giustificata dal fatto che sono state rimosse le cause che avevano portato al ricovero dei quattro giovani bagnanti. L’alterazione della quantità di cloro sono infatti da imputare esclusivamente ad un guasto dell’impianto che il proprietario ha immediatamente provveduto a riparare. Naturalmente ho, allo stesso modo, provveduto ad effettuare l’ordinanza di chiusura della struttura dopo la segnalazione di quanto accaduto. Mi sono informato personalmente dalle famiglie della salute ragazzi protagonisti di questa spiacevole vicenda e sono lieto di sapere che sono tutti a casa in perfetta salute. Voglio comunque evidenziare il pronto intervento dei Carabinieri della stazione di Magione, del Comando di Polizia Municipale, l’USL Umbria 1 – Dipartimento di Prevenzione U.OS. Igiene e Sanità Pubblica Area Del Trasimeno – Panicale e del 118 che hanno permesso di affrontare con prontezza una situazione di emergenza.»

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*