Salva grazie ai Vigili del fuoco, anziana asmatica strappata alle fiamme a Monte Santa Maria Tiberina

MONTE SANTA MARIA TIBERINA – Solo chi ha asma sa che un attacco puo’ anche essere molto pericoloso. E lo puo’ essere ancora di più nei casi in cui la crisi colpisca una persona anziana. Ma se questo si unisce a fuoco e fumo, la morte è certa. E a Monte Santa Maria Tiberina, in Alto Tevere, una signora deve la sua vita al pronto intervento dei Vigili del fuoco. Nella sua abitazione, in località Vocabolo Monti, si era sviluppato un incendio. Fuoco e fumo che uscivano dalle finestre. I soccorritori sono arrivati rapidamente e sono saliti al secondo piano utilizzando una scala. Una volta dentro i Vigili del fuoco hanno messo al sicuro la signora in una camera che non era interessata dall’incendio. Preso il controllo della situazione i pompieri hanno domato l’incendio e per evitare che la donna potesse subire danni e che il fumo stesso potesse scatenare una crisi asmatica l’hanno portata al sicuro all’esterno. Da quanto ci è dato a sapere l’anziana signora sarebbe in buone condizioni.

Le operazioni di messa in sicurezza dell’edificio sono terminate alle ore 16 circa. Sul posto i vigili del fuoco appena arrivati sul posto alle ore 12 circa hanno provveduto in sicurezza la persona anziana e il coniuge. Le stesse sono state quindi trasportate all’Ospedale di Città di Castello per accertamenti avendo respirato del fumo dell’incendio ma le loro condizioni non sembrano gravi.

Sul posto hanno operato, coordinati dal Funzionario di Turno la squadra del Distaccamento di Città di Castello (5 unità) con una autopompaserbatoio, la squadra di Perugia con altre 7 unità con altra autopompaserbatoio, una autobotte ed una autoscala per le verifiche della struttura ed in particolare del tetto.

Le operazioni di spegnimento sono state svolte nel volgere di pochi minuti nonostante la notevole quantità di materiale combustibile presente anche nei locali soprastanti e per la presenza di alcune cartucce da caccia. Le operazioni di bonifica e di messa in sicurezza dei locali sono state abbastanza lunghe e complesse. Sul posto anche i Carabinieri della locale stazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*