Sabato notte, il picco dei ricoveri legati al caldo: 10 anziani affetti da patologie cardiache e respiratorie

giovane
Ospedale di Perugia

Perugia – Afa più nociva alla salute nelle ore serali e notturne, rispetto a quando il sole è più alto? Le conseguenze del caldo che perdura da giorni, non si valutano nel breve periodo e gli orari di accesso al pronto soccorso non sono da soli indicativi, fanno sapere i medici del S.Maria della Misericordia.Tante sono le variabili ed allora si può dire che l’ultimo week end è iniziato in maniera preoccupante, concludendo si però al meglio.

‘Nella serata di sabato e per alcune ore della notte sono stati dieci i ricoveri di soggetti anziani per l’aggravamento di patologie cardiologiche e respiratorie “, fa sapere il Dr.Massimo Siciliani attraverso l’ufficio stampa dell’azienda ospedaliera di Perugia. Il medico precisa che ” l’afflusso più alto di pazienti e il concentrarsi di malori nelle ore notturne, può essere una casualità o magari la conseguenza del ritorno in ambienti non arieggiati,dopo una giornata trascorsa in centri commerciali o luoghi comunque refrigerati”.

I dieci casi di malori legati in maniera indiretta a “Caronte ” riguardano sua uomini che donne di età superiore ad 80 anni, ricoverati nelle strutture di medicina interna e cardiologia.Nella giornata di oggi, invece, non sono pervenute richieste di soccorso al 118 legate al caldo ,né sono state registrati casi di insolazione in luoghi di villeggiatura, a differenza delle estati passate.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*