Rubato il “bambinello” di una delle Natività di Ponte San Giovanni

Era posizionato insieme agli altri personaggi su una delle rotatorie

Rubato il “bambinello” di una delle Natività di Ponte San Giovanni

Rubato il “bambinello” di una delle Natività di Ponte San Giovanni
da Gino Goti
PONTE SAN GIOVANNI – Che sia un furto d’arte, un dispetto o un oltraggio a uno dei simboli più significativi del Natale rimane sempre un gesto inqualificabile e offensivo nei confronti della popolazione di Ponte San Giovanni, della Pro Ponte e dell’artista, Giacomo Bachiorri autore della Natività abbinata alla Caritas e posta sulla rotonda di fronte al Ponte Vecchio.

Proprio da questa Natività era partita la camminata alla scoperta delle sei Natività realizzate da sei artisti diversi e volute dalla Pro Ponte per abbellire con il simbolo del presepe le rotonde distribuite sulle strade del paese.

Amarezza del presidente Antonello Palmerini e dei suoi collaboratori e dispiacere di Giacomo Bachiorri, l’artista sempre disponibile agli inviti dell’Associazione ponteggiana mettendo a disposizione il suo estro e la sua professionalità.

A lui si debbono i “Jutales Etruschi” realizzati per l’edizione 2015 di Velimna: dipinti a soggetto etrusco realizzati su juta a modo dei più noti murales. Il più grande, quello con la riproduzione gigantesca dell’arco etrusco, è esposta nella sede della Pro Ponte e costituisce una ormai indispensabile e suggestiva scenografia.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*