Rubano addobbi di Natale, tre napoletani arrestati a Perugia

sinergia operativa tra il Nucleo Radiomobile dei Carabinieri e la Polizia Stradale

Rubano addobbi di Natale, tre napoletani arrestati a Perugia

Rubano addobbi di Natale, tre napoletani arrestati a Perugia  PERUGIA – Con il sopraggiungere delle festività natalizie erano venuti in trasferta a Perugia per fare razzia di addobbi natalizi, svuotando un intero garage in cui erano stoccati svariate decorazioni natalizie, presepi di tutte le dimensioni, palle per alberi di natale e lanterne per un valore complessivo di circa 10.000 euro. Una banda di tre ladri provenienti da Napoli avevano preso di mira un commerciante perugino facendogli “visita” nel corso della notte di qualche giorno fa, senza fare i conti però con la sinergia operativa tra il Nucleo Radiomobile della Compagnia di Perugia e la Polizia Stradale del capoluogo umbro.

Ma ricostruiamo la vicenda.

Sono le due notte di qualche giorno fa quando una gazzella del Nucleo Radiomobile, in perlustrazione per le strade di Perugia, notava un furgone bianco e una fiat multipla aggirarsi con fare sospetto nel quartiere residenziale di San Marco. I militari riuscivano a fermare solo il furgone dal momento che la multipla fuggiva ad elevata velocità. Alla guida del furgone, risultato noleggiato, veniva identificato un 22enne della provincia di Napoli con precedenti di polizia che, dopo l’ispezione da parte dei carabinieri, ammetteva la provenienza furtiva dell’intero carico trasportato: circa 200 scatoloni contenenti addobbi natalizi di tutte le specie e decine di attrezzi da scasso consistenti in frullini, trapani, saldatrici, cassette multiuso per gli attrezzi.

Dagli accertamenti eseguiti nell’immediatezza i militari riuscivano a risalire al proprietario della merce: un commerciante ambulante di Perugia che aveva custodito tutto il materiale all’interno del garage della propria abitazione. Nel frattempo però la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri diramava a tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio le ricerche della fiat multipla datasi alla fuga che veniva intercettata in via Mentana, alle successive 4 di notte, da una pattuglia della Polizia Stradale della sezione di Perugia che, dopo un breve inseguimento, riusciva a fermare l’autovettura con due uomini a bordo in via dell’Infernaccio. Sull’autovettura venivano identificati due cittadini italiani, un 49enne e un 53enne, anch’essi di Napoli e con a loro carico diversi precedenti di polizia.

Sul sedile posteriore dell’autoveicolo i poliziotti della stradale rinvenivano e sequestravano circa 50 scatoloni contenenti svariati articoli natalizi asportati al medesimo commerciante perugino che, avvisato dai carabinieri e dai poliziotti, accertava la presenza di segni di effrazione sulla serranda del garage, ovviamente svuotato della merce. I tre uomini pertanto venivano tratti in arresto in flagranza di reato per il reato di furto in abitazione e tradotti presso il carcere di Capanne. Il G.I.P., dopo aver convalidato gli arresti, disponeva la permanenza in carcere per uno della banda poiché è risultato essere stato già condannato per furto nel 2014, mentre sottoponeva gli altri due complici agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni nel capoluogo campano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*