Ruba una borsa da 1500 euro, ma viene arrestata

Si tratta si una serba che è stata espulsa dal territorio nazionale

Ruba una borsa da 1500 euro, ma viene arrestata
seat-leon-carabinieri

Ruba una borsa da 1500 euro, ma viene arrestata

Aveva cercato di sottrarre da un elegante negozio del centro storico di Perugia una borsa del valore di 1.500,00 euro, ma gli è andata male.

I carabinieri della Compagnia di Perugia, nelle ultime ore, hanno arrestato in flagranza di reato per furto aggravato una cittadina serba di 43 anni, residente in Italia, senza fissa dimora, nullafacente, già nota alle forze di polizia per i suoi precedenti.

Al termine degli accertamenti scaturiti a seguito del furto di una borsa di un’importante firma italiana, avvenuto nel pomeriggio di ieri, all’interno di una prestigiosa boutique del centro storico cittadino, la donna è stata individuata dai militari quale responsabile del reato.

Secondo le ricostruzioni fatte dai militari circa la dinamica del fatto delittuoso, la donna si è dapprima finta una cliente del negozio chiedendo a una commessa di poter provare un paio di scarpe per poi agire indisturbata. Approfittando della lontananza della venditrice, infatti, dopo averne rimossa la placca anti taccheggio, la donna ha trafugato velocemente la borsa di grande valore da uno degli espositori occultandola sotto la giacca che indossava.

Ritornata la commessa con alcune paia di scarpe da farle provare, la straniera con disinteresse la ringraziava del disturbo e, salutandola, si allontanava dall’esercizio commerciale.

Determinante per l’avvio degli accertamenti che hanno portato all’individuazione della responsabile è stata la preziosa collaborazione della commessa che, essendosi accorta di un’etichetta strappata a terra ha immediatamente pensato alla sottrazione della merce e, allertate le forze di polizia, ha consentito il tempestivo intervento dei militari dell’Arma.

La malvivente, inseguita fuori dal negozio dal personale del negozio, è stata raggiunta e poi bloccata definitivamente dai carabinieri del nucleo radiomobile che l’hanno arrestato per il reato di furto aggravato. La straniera è stata trovata in possesso di uno strumento metallico per la rimozione delle placche anti taccheggio.

La refurtiva è stata rinvenuta e restituita all’avente diritto, mentre l’arrestata al termine del rito direttissimo è stata espulsa dal territorio nazionale con accompagnamento presso l’aeroporto di Roma Fiumicino.

Ruba una borsa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*