Ruba in un negozio di antiquariato, arrestato

Ruba in un negozio di antiquariato, arrestato
Ruba in un negozio di antiquariato, arrestato

Ruba in un negozio di antiquariato, arrestato
Ieri pomeriggio le Volanti si sono portate in tutta fretta presso un negozio di antiquariato non distante da Via Mario Angeloni, dove era stato segnalato un furto in atto.

Ad accorgersi che qualcosa non quadrava era stata la titolare dell’attività, la quale, rientrata al negozio dopo la pausa pranzo, ha notato che il vetro di una finestra era stato infranto e che dall’interno dell’immobile giungevano dei rumori.

Intuendo che fosse entrato qualche malintenzionato, la signora ha chiamato il 113 e la Polizia le ha subito detto di tenersi in disparte, di non prendere alcuna iniziativa e di attendere l’arrivo delle Volanti.

Così, quando dopo pochissimi minuti sono giunti gli agenti, essi hanno individuato nel cortile di pertinenza dell’esercizio commerciale un nordafricano, il quale, alla vista delle forze dell’ordine, è fuggito a gambe levate.

Ne è seguito un lungo e faticoso inseguimento da parte dei poliziotti, che ha prodotto il risultato sperato quando un agente ha finalmente acchiappato il ladro.

A quel punto, il soggetto – tunisino classe 1978 – ha tentato il tutto per tutto ingaggiando una colluttazione con gli agenti, ma è stato rapidamente domato ed ammanettato.

Una volta bloccato il fuggitivo, gli uomini della Squadra Volante sono tornati al negozio per effettuare un sopralluogo.

In quella sede, hanno notato che gran parte dei locali dell’esercizio commerciale erano stati rovistati alla ricerca di oggetti di valore, che alcuni mobili – anche di grandi dimensioni – ed altri oggetti di valore erano stati danneggiati e che alcuni articoli erano spariti.

In particolare, mancavano all’appello alcune nappe per tende, del valore di qualche centinaio di euro, che il 37enne tunisino non aveva con sé e che probabilmente sono state portate via da un suo complice rimasto ignoto perché fuggito prima dell’arrivo delle Volanti.

Rientrati in Questura col fermato, le Volanti hanno accertato che si trattava di un volto noto alle forze dell’ordine, con precedenti per spaccio e per reati in materia di immigrazione clandestina.
Nei suoi confronti, la Polizia ha proceduto ad un arresto in flagranza per i reati di furto aggravato e di resistenza a pubblico ufficiale. Domattina il nordafricano verrà giudicato per direttissima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*