Ruba gasolio ma i Carabinieri lo scoprono e lo denunciano

Aveva a casa taniche in plastica vuote e 6 piene di gasolio

Ruba gasolio ma i Carabinieri lo scoprono e lo denunciano

Ruba gasolio ma i Carabinieri lo scoprono e lo denunciano

I Carabinieri della Compagnia di Gubbio, nell’ambito di attività finalizzate a contrastare il fenomeno dei reati contro il patrimonio nel territorio dell’eugubino – gualdese, disposte dal Comando Provinciale di Perugia, in Gualdo Tadino, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino rumeno, di anni 44, già noto alle forze dell’ordine.

Grazie anche al prezioso aiuto di alcuni abitanti del posto, gli uomini della Stazione Carabinieri di Gualdo Tadino sono riusciti ad individuare, nella frazione Corcia, un luogo frequentato da cittadini dell’est Europa che di notte si muovevano con fare sospetto. Nel corso di mirata attività, successivamente svolta, sono stati raccolti rilevanti elementi che hanno consentito ai militari dell’Arma di Gualdo di entrare in azione. Infatti, due giorni fa, all’alba, hanno eseguito un decreto di perquisizione che l’A.G. ha emesso concordando con le risultanze investigative emerse. I militari hanno quindi fatto irruzione in un annesso agricolo adibito ad abitazione.

All’interno è rintracciato il predetto cittadino romeno che, incurante del divieto di dimora nel comune di Gualdo Tadino, da tempo viveva in frazione Corcia. La conseguente attività delegata, condotta dal personale della locale Stazione Carabinieri, ha consentito di rinvenire nelle pertinenze della dimora dell’uomo, e quindi nella disponibilità di questi, circa 100 taniche in plastica vuote e 6 piene di gasolio, di verosimile provenienza furtiva, sottoposte a sequestro.

Il cittadino rumeno è stato pertanto denunciato per l’inosservanza della predetta misura di prevenzione e della legge speciale sulle accise. Parallelamente sono stati avviati accertamenti al fine di stabilire l’eventuale provenienza furtiva di quanto in sequestro e, congiuntamente alla Polizia Municipale, in ordine all’improprio utilizzo dell’annesso agricolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*