Rompe vetro finestra ex, consuma eroina e va in overdose

Lei da qualche tempo lo aveva lasciato ma lui non era riuscito a farsene una ragione. Così, pochi giorni fa, H.E.K., marocchino del 1971 si è recato all’ora di pranzo sotto casa della donna, che abita nel rione di Porta Eburnea.

L’uomo, già ubriaco, ha iniziato ad urlare alla ex di scendere perché voleva parlarle, ma lei ha finto di essere assente.

Lui però non si è placato e, dopo aver a lungo inveito, ha scagliato la bottiglia di birra che teneva in mano contro la finestra, mandando il vetro in frantumi.

Quando si è allontanato, la donna, terrorizzata, ha trovato il coraggio di chiamare il 113 e ha raccontato alla Volante cosa era accaduto.

Ha precisato che già nelle settimane precedenti il nordafricano si era reso protagonista di appostamenti e di molestie nei suoi confronti, tanto da averle ingenerato un forte stato d’ansia.

Neppure il tempo di finire di ascoltarla e la Volante è stata dirottata nei pressi di una farmacia del centro, dove un maghrebino era andato in overdose.

Sul posto, gli agenti hanno identificato il soggetto, che si è ripreso molto in fretta, e, con grande stupore, hanno accertato che si trattava proprio dell’autore della “spaccata” di qualche ora prima.

Evidentemente, poco dopo la bravata l’uomo aveva consumato dell’eroina e si era sentito male.
Pertanto, nei confronti del 44enne è scattata una denuncia della Polizia per i reati di stalking e di danneggiamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*