Rissa tra fratelli in strada, denunciati da carabinieri a San Gemini

Sventata truffa in gioielleria, banda viene smascherata dal gioielliere

Rissa tra fratelli in strada, denunciati da carabinieri a San Gemini
La notte fra sabato e domenica scorsa i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Terni hanno denunciato in stato di libertà per rissa e lesioni personali aggravate tre soggetti di San Gemini (TR) che si erano affrontati per strada dando vita ad una violenta zuffa nel corso della quale uno dei tre, denunciato anche per porto abusivo di armi da taglio, si era difeso con un coltello.

Una gazzella dell’Arma, recatasi poco prima delle 3 di notte in una via del centro di San Gemini (TR) a seguito delle varie chiamate pervenute al 112 da parte di residenti che segnalavano una rissa in corso fra 3 uomini uno dei quali era stato accoltellato, non trovava più nessuno sul posto. L’equipaggio, prese le opportune informazioni dai cittadini che avevano richiesto l’intervento, si metteva subito alla ricerca dei partecipanti al violento alterco.

I militari rintracciavano dapprima 2 di loro, una coppia di fratelli di 37 e 21 anni, al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Terni dove, riferendo falsamente di aver avuto un incidente, si stavano facendo medicare le lesioni riportate nello scontro.

Il più giovane fra i due era quello che, attinto alla coscia sinistra da una coltellata, fortunatamente non profonda, sferrata dal terzo contendente, veniva ricoverato con una prognosi di 15 giorni. I Carabinieri trovavano poi per strada l’ultimo del trio, un 41enne del posto al quale sequestravano il coltello usato nella lite. Anche quest’ultimo doveva poi ricorrere alle cure mediche per i numerosi colpi ricevuti al volto.

I tre, fra i quali la rissa era scoppiata per futili motivi, venivano pertanto tutti deferiti a piede libero all’A.G. ternana.

Rissa tra fratelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*