Rissa a Spello, finisce a cazzotti tra italiani, albanesi e magrebini, otto denunce

cazzotti
rissa

Rissa furiosa a Spello: denunciate otto persone  – I militari della Stazione Carabinieri di Spello hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di otto persone in relazione alla colluttazione avvenuta lo scorso mese nella cittadina umbra. Le indagini hanno avuto inizio dopo che la tarda sera del  6 luglio scorso, una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile di Foligno, unitamente ad una del Commissariato della Polizia di Stato, ha in breve raggiunto piazza Kennedy di Spello dove accertava che un uomo era stato aggredito con calci e pugni da un gruppo di ragazzi di presunta origine albanese riportando contusioni multiple al viso. Le ricerche effettuate dai Carabinieri di Spello hanno permesso di delineare con precisione la dinamica dell’evento. La colluttazione è avvenuta tra un gruppo di cittadini umbri e un gruppo di origine albanese e magrebini e secondo la ricostruzione dei militari il motivo scatenante è riconducibile ad un  diverbio accaduto il giorno prima nello stesso luogo. Dopo aver sentito tutti i testimoni e le versioni dei soggetti coinvolti nella vicenda, i militari sono riusciti ad identificare tutti i partecipanti all’evento. Ora otto persone dovranno rispondere dei reati di rissa e lesioni personali in concorso per aver procurato a due soggetti uno di Spello e uno albanese, lesioni rispettivamente giudicate guaribili in 10 e 35 giorni.

cazzotti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*