Rio Genna contaminato, Liberati M5s annuncia interrogazione

NECESSARI INTERVENTI STRUTTURALI SULLA DEPURAZIONE NELL'INTERA UMBRIA

Rio Genna contaminato, Liberati M5s annuncia interrogazione

Rio Genna contaminato, Liberati M5s annuncia interrogazione

La Geenna era un infernale luogo di sacrifici, evocato dalla Bibbia come discarica di Gerusalemme. In questo stesso modo, nel concorso di una pessima politica, si sta riducendo la Genna, delizioso torrentello che, tra Perugia e il marscianese, muore di mancata depurazione, numerosi scarichi abusivi, rilasci degli allevamenti e fitofarmaci utilizzati a go-go nelle colture locali.
Quel che oggi apprendiamo dalla stampa è però solo l’ennesimo scempio ambientale nella regione, già Cuore verde d’Italia, espressione che ormai suona a vuoto.

Ritroviamo infatti le stesse condizioni di ammorbamento in troppi altri casi: citiamo in questa sede soltanto il torrente Paganico, immissario del Trasimeno, ma anche le gravi contaminazioni accertate per il reticolo idrografico Timia-Teverone-Marroggia, dovute sia agli scarichi degli allevamenti intensivi, così come ad altri inquinanti più tipicamente ‘urbani’. E non andiamo oltre per carità di patria!

Poetici corsi d’acqua ridotti dunque a latrine, perché utilizzati illegalmente come fogne per i più disparati fini, con gravi responsabilità di enti locali e Regione sul fronte di una depurazione che non funziona correttamente in molte aree dell’Umbria: e questa è pure l’occasione per farla finita con gli autocontrolli. L’Umbria ha invece bisogno di investire risorse ingenti sulla propria Agenzia ambientale, sui laboratori, pronunciando un chiaro stop alle invasioni della politica nel suo seno.

Sono soprattutto prioritari e cruciali interventi strutturali sui depuratori, tanto residenziali, quanto di tipo industriale (con un nuovo caso presso Thyssen Krupp di cui parleremo nei prossimi giorni).
Dinanzi a questo perdurante stato di inquinamento e grave degrado, il M5S non rimarrà silente: stiamo predisponendo una nuova interrogazione urgente in Regione, ammesso che qualcuno intenda fornire credibili risposte. Senza friggere ulteriormente l’aria.

Rio Genna

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*