RIMPATRIATO PREGIUDICATO ALBANESE PER PERICOLOSITA’ SOCIALE

rimpatrio_immigrati_perugia_3(umbriajournal.com) PERUGIA – Prosegue la attività dell’Ufficio Immigrazione finalizzata ad allontanare dal territorio i cittadini stranieri autori di gravi reati.
Ieri è stato rimpatriato un altro pericoloso pregiudicato albanese di 43 anni, residente nel perugino da 13 e in possesso di permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura di Caserta. Da 14 anni residente a Magione con regolare permesso di soggiorno, grazie al suo lavoro di muratore.

Nel giugno del 2006 viene arrestato per possesso di cocaina che custodiva nella sua abitazione di Passignano : viene condannato a due anni di carcere. Nel 2010 viene arrestato nuovamente per detenzione di stupefacenti a Magione: viene condannato ad un anno e quattro mesi. Nel luglio del 2012 viene arrestato dai Carabinieri a Perugia, unitamente ad alcuni connazionali per un provvedimento di fermo disposto dalla A.G. per i reati di associazione a delinquere e furto.
Proprio per i gravi precedenti penali l’Ufficio Immigrazione ha provveduto alla revoca del suo permesso di soggiorno e alla Espulsione dal Territorio Nazionale per pericolosità sociale data la sua abituale condotta delittuosa.
Ieri mattina, dopo il suo rintraccio e la notifica del provvedimento, lo straniero è stato condotto in udienza dal Giudice di Pace che ha convalidato l’allontanamento dal Territorio Nazionale .
In serata è stato scortato da due agenti presso la Frontiera di Ancona da dove è partito con una nave diretta a Durazzo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*