Rimpatri nel giro di poche ore, albanese e tunisino tornano a casa

Aeroporto, Squarta: "Dopo Ryan anche Alitalia abbandona"
Aeroporto, Squarta: "Dopo Ryan anche Alitalia abbandona"

Rimpatri nel giro di poche ore, albanese e tunisino tornano a casa. Effettuato ieri dal personale dell’Ufficio immigrazione un altro rimpatrio e dal Carcere di Perugia un detenuto ha raggiunto direttamente l’Albania. Lo straniero, K.O. albanese di 30anni, era detenuto nel carcere di Capanne perché condannato alla pena di oltre due anni per reati inerenti alla violazione della legge sugli stupefacenti, non in regola con le norme che regolano il soggiorno sul territorio nazionale.

Ieri pomeriggio in esecuzione al provvedimento emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Perugia con il quale ha disposto l’espulsione in alternativa alla detenzione, il detenuto è stato prelevato direttamente dal carcere, accompagnato alla frontiera dello scalo aereo di San Francesco di Assisi ed imbarcato sul volo diretto per Tirana. Lo stesso non potra’ rientrare in italia per 10 anni.

Sempre ieri pomeriggio il personale dell’Ufficio Immigrazione ha prelevato dal Carcere di Spoleto il cittadino tunisino A.C., di 40 anni, scarcerato per fine pena. Era in carcere dal 19 marzo scorso per reati collegati agli stupefacenti e contro il patrimonio e sprovvisto di regolare permesso di soggiorno. Nei suoi confronti è stato quindi emesso dal Prefetto di Perugia un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.
Ad attenderlo fuori dal carcere c’erano gli agenti di Polizia che lo hanno accompagnato presso il CIE di Roma Ponte Galeria, in attesa di rimpatrio.

Rimpatri nel giro di poche ore