Rifiuti pericolosi a Guado Cattaneo, Forestale denuncia albanese e italiano

Morte Guido Conti, prima del suicidio lettere ai familiari, la tragedia di Rigopiano pesa come un macigno
Comandante Conti

 

Comandante Conti
Comandante Conti

(umbriajournal.com) GUALDO CATTANEO – Nei giorni scorsi gli uomini del Comando Stazione forestale di Gualdo Cattaneo (PG) dopo un’articolata attività di indagine hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria i titolari di un’officina meccanica, che opera in una frazione del Comune di Gualdo Cattaneo, per smaltimento illecito di rifiuti. Si tratta di un italiano e di un albanese, che nel periodo compreso tra novembre 2012 ed aprile 2013 non hanno mai provveduto a conferire, come previsto dalla normativa vigente in materia, a ditte specializzate ed autorizzate, i rifiuti prodotti con la loro attività di officina meccanica. Le indagini sono iniziate a seguito del rinvenimento da parte degli agenti forestali, nel corso dell’ordinaria attività di controllo del territorio, di ingenti quantitativi di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, costituiti tra l’altro da lastre di

eternit, paraurti di autovetture, pneumatici, ai margini di una superficie boscata nel territorio del Comune di Gualdo Cattaneo.

Gli accertamenti condotti dalla forestale hanno permesso successivamente di risalire ai responsabili dell’abbandono e dell’illecito smaltimento. Ai due titolari dell’officina meccanica oltre alla segnalazione all’A.G. con conseguente eventuale applicazione delle previste sanzioni penali sono state contestate dalla Forestale sanzioni amministrative per un importo complessivo di 14.465,00 euro ( quattordicimilaquattrocentosessantacinque/00 euro ) per omessa tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti e per la mancata compilazione del M.U.D. concernente la produzione annuale di rifiuti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*