Ravenna, omicida- suicida, lui è originario di Perugia

Omicidio-suicidio nel Ravennate. I corpi senza vita di due persone, 58 anni lui e 59 lei, entrambi
italiani, sono stati trovati in un appartamento di Savio di Cervia dove viveva la coppia. Secondo una prima ipotesi dei carabinieri a sparare sarebbe stato l’uomo, ex guardia giurata originaria di Perugia, che avrebbe ucciso la compagna con un colpo di pistola per poi togliersi la vita sparandosi con la stessa arma da fuoco.

A dare l’allarme e’ stata la madre della donna che lavorava come parrucchiera ed era a casa per il giorno settimanale di riposo. Il 58enne, prima di suicidarsi, avrebbe aperto il fuoco anche contro un cane meticcio che si trovava nell’appartamento ed ora e’ in pericolo di vita sotto le cure di un veterinario.

Sul posto oltre ai carabinieri del nucleo investigativo e della compagnia di Cervia-Milano Marittima anche il procuratore capo di Ravenna, Alessandro Mancini ed il pm di turno Monica Gargiulo. Sono in corso le indagini per confermare l’ipotesi dell’omicidio-suicidio verificando con precisione la dinamica del fatto di sangue.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*