RAPISCE IL FIGLIO DI 4 MESI IN SVIZZERA E SI RIFUGIA A TERNI, ARRESTATA

Anziana si perde nel bosco, i carabinieri la ritrovano dopo ore
Polizia
Polizia
Polizia

Rapisce suo figlio di 4 mesi e si nasconde a Terni. Rintracciata in un appartamento del centro, una 25enne, cittadina svizzera, viene arrestata. La giovane era colpita da un mandato d’arresto europeo per  rapimento, sequestro e presa di ostaggio emesso dalle autorità elvetiche.

La donna, a cui già durante la gravidanza era stata tolta la patria potestà, mercoledì scorso ha prelevato il figlio di appena 4 mesi da una struttura protetta a cui era stato affidato e si è diretta in Italia. Subito l’Interpol ha allertato la squadra mobile di Terni che in collaborazione con il servizio centrale operativo e la polizia scientifica, ha avviato le ricerche.

Nel mandato di arresto era specificato che il bimbo era in imminente pericolo di vita. Per questo gli agenti hanno portato avanti le ricerche di giorno e di notte senza sosta fino a che ieri pomeriggio, dopo meno di 24 ore dal rapimento, sono arrivati in una casa del centro storico presa in affitto da un tunisino, regolarmente residente a Terni e all’interno vi hanno trovato mamma e figlio. Il bambino, prima di essere affidato a una struttura protetta, è stato visitato dai medici dell’ospedale Santa Maria e trovato in buone condizioni di salute. La mamma, invece, è stata arrestata e portata nel carcere di Capanne a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*